martedì 14 ottobre 2014

Fuggo perché non so fare altro

Camminando in centro, dove ti senti al centro della storia dell'uomo: bellezza, monumenti e turisti pronti con le macchine fotografiche.

Camminando pensando a se stessi, all'amore, al tuo capo che ti aspetta al rientro, alla settimana appena iniziata e che già ti ha distrutta...
Cercando un caffè che riesca a restituirti un minimo di energie per affrontare pomeriggio... e una sigaretta che riesca a rilassarti.

Non si sa come, ritrovarsi di fronte ad un mare di ragazzi e ragazze, in una piazzetta nascosta, evidentemente luogo d'incontro di studenti dell'università vicina...

Sentire improvvisamente la paura: di essere giudicata, derisa, additata, sbeffeggiata! Cielo, sono così perfetti!
Il desiderio di fuggire diventa vitale... e così succede!
Si torna indietro, schivando le persone e i loro sguardi, si torna indietro con la speranza che nessuno ti abbia notato, si torna indietro cercando un rifugio sicuro dal mondo!

Non mi era mai capitato di scappare di fronte ad altre persone, ci si sente così piccoli....

3 commenti:

  1. Sì, sì succede ed è tremendo. Perchè la maggior parte delle volte gli sguardi, le risate e tutto sono solo nella nostra testa, siamo noi che ci giudichiamo e proiettiamo sugli altri questo "sfottere". Sono onesta, dico "la maggior parte delle volte", non tutte, perchè a volte davvero c'è qualche cretino\a ignorante che ti sfotte, ride, ti addita e tutto il resto. Ho provato a cercare rifugio e pace lontano da occhi indiscreti, e ciò nonostante arrivavano proprio quel genere di persone che speravo di evitare al bar, chiamandomi "scimmia" (al tempo ancora non prendevo la pillola e soffrivo di ipertricosi), oppure tornando a casa scendendo dalla bici e aprendo il mio sicurissimo cancello di casa dove ero tornata per proteggermi...ecco che c'erano gli amici della vicina di casa a dire "uahahah la balena è scesa dalla bici!". La cosa divertente è che la mia vicina di casa ora ha messo su 30 kg e ha perso tutti quegli amici idioti...della serie ride bene chi ride ultimo :)

    Cmq il punto è...vai avanti per la tua vita e fai quello che vuoi fare. Gli stronzi li puoi beccare ovunque, davvero, sia che ti nascondi sia che torni a casa! Quindi vai a quel cavolo di bar, prenditi un bel caffè lungo con un santo cucchiaino di zucchero e fumati una stradannata sigaretta pensando solo a "oh mio dio quanto è buono questo caffè e quanto mi piace questa sigaretta!"!

    Ps. Che fumi? Io son passata da anni al drum (al momento golden virginia verde), noto che fumo molto meno e mi godo di più le sigarette, quelle preconfezionate ora non riesco più a fare nemmeno un tiro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione.... dovrei farlo ma per il momento ancora non ci riesco!

      Cmq fumo Camel, ma molto raramente, ho ripreso un po con il lavoro, anche a me piace farle ma faccio prima cosi, se mi scoprono i miei mi uccidono sono contrarissimi! Che sfigata lo so...ancora rendo conto ai miei....

      Elimina
    2. Hem pure i miei son convinti che io abbia smesso anni fa! In effetti avevo smesso, smetto sempre almeno un mese all'anno, ma poi ricomincio. So che fa male e tutto il resto, ma a me il gusto del tabacco piace, soprattutto se sto chiaccherando con qualcuno mi piace fumare. I miei se dovessero beccarmi...sai che lagne??? -.-' Ogni tanto glielo dico, ho 25 anni e posso fare il cazzo che voglio (mio fratello ne ha 30 e passa e pure a lui tocca fumare di nascosto!)....però è anche vero che sono una asmatica e le sigarette non dovrei nemmeno guardarle, lo fanno strano ma vero per il mio bene di tartassarmi -.-

      Elimina

Due pesi e due misure

Perché ogni volta che sbaglio non riesco ad accettarlo? Penso che sia la cosa più grave del mondo Eppure agli altri giustifico qualsiasi c...