Alla fine arriva il conto

Oggi Lei mi ha presentato il conto...
Non riesco a camminare, mi fanno male le mani, ci sono i suoi segni... i nostri!
Ho impiegato 15 minuti per fare 300 metri... poi l'autobus, in piedi, mi sentivo svenire e ho pianto da sola per il dolore e la stanchezza.... poi altro pezzo a piedi interminabile... finalmente sono arrivata a lavoro.
"Tutto bene A.?"
"Si certo, tutto benissimo grazie"
Finalmente mi siedo: tutto il corpo mi provoca dolore, piango, da sola, di fronte lo schermo del PC...
Non posso chiamare nessuno per sfogarmi, qui non interessa di me.... voglio solo essere perfetta almeno sul lavoro!

Continuo a mangiare, vorrei non farlo più.... oggi salterò il pranzo... risparmierò energie fisiche per andarlo a comprare e soldi!

In questi mesi stavo sentendo una persona conosciuta virtualmente, niente di che ma era divertente parlare con lui! Voleva una mia foto ma mi sono sempre vergognata di farmi vedere... ieri mi ha chiesto per l'ennesima volta il perché.... ero così stanca che gli ho detto la verità come una scema, gli ho detto di Lei....
"Non riesco a gestirla questa cosa, mi arrendo, addio"
Questa è stata la sua risposta....

Oggi penso solo a come distruggermi... voglio essere perfetta e considerando che non ce la farò mai e sono così stanca di  essere così impotente di fronte a Lei tanto vale distruggersi!

Voglio essere perfetta cazzo, e non ditemi che non esiste.... voi lo siete, tutti schifosamente perfetti perché io no!?

Perché ho questa condanna!?

16 commenti:

  1. SCUSA QUANTO PESI??CHE VERITA' GLI HAII DETTO?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi va di dire il peso, per quanto rigurda la verità che gli ho detto, si tratta della mia condizione di salute non proprio perfetta

      Elimina
  2. E quante volte ho percorso la strada di casa, ho salito le scale fino al terzo piano, in quelle condizioni che hai scritto tu...troppo debole perfino per vivere.
    E quante persone si sono arrese davanti a questa cosa con me. Però mi faceva sentire forte, sai, superiore, inafferrabile, ineffabile per la gente comune. Troppo, troppo per essere umano. L'Oltreuomo.
    Capisco, capisco tutto. Ti abbraccio.
    A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il tuo commento!!
      un abbraccio :)

      Elimina
  3. La perfezione è solo un'utopia irraggiungibile.
    Nessuno è davvero perfetto, nemmeno (soprattutto) chi dia l'impressione di esserlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invidio chi lo pensa di se però... dev'essere una sensazione bellissima!

      Elimina
  4. Fidati, mia cara, la perfezione non esiste. Io ci ho sbattuto la testa per tanti anni. Non che ora non lo faccia ma l'esperienza mi ha dato una maggiore consapevolezza sul 'problema'. So riconoscere che la perfezione non esiste nei termini in cui la intendiamo noi oggi. La perfezione sta nel nel saperci volere bene, nel saperci apprezza 'nonostante tutto'. Si chiama 'resilienza', ovvero la capacità di sapersi 'adattare' anche di fronte alle difficoltà o 'difetti' se vogliamo chiamarli così. Sta qui la perfezione, secondo me.

    Molto probabilmente non potrò mai 'toccare' il tuo dolore, non potrò mai capirlo fino in fondo. . Il risultato quindi non può che essere approssimativo, anche se questo non significa che il 'viaggio dell’interpretazione' sia destinato a terminare sul binario morto dello scetticismo, del cinismo o del misticismo. Posso solo approssimarmi al tuo dolore. Però, se siamo consapevoli di questo, afferriamo una nuova profondità che ci permette, pur non raggiungendolo, di corrergli vicino. E sai cosa, allora? Ti corro vicino.

    Val.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà perché sono così consapevole di non esserlo che penso costantemente a come essere perfetta (per me la perfezione è la normalità)! è un ossessione destinata a non compiersi mai... è una tortura!

      grazie per il tue bellissime parole val.! :)

      Elimina
  5. Questa persona è meglio perderla che trovarla, fidati.....
    Tu ti sei aperta troppo, ma capisco la stanchezza e la difficoltà di tener nascosto una cosa così... Eppure sappi che chi scappa di fronte alle tue difficoltá, chi ti dice "addio" nel momento del bisogno non si merita il tuo affetto... Amico, ragazzo, genitore, compagni e chi altro...
    Non c è da gestire niente dall' esterno, c è solo bisogno della voglia di aiutare, provare a comprendere... Pochi ce l' hanno davvero.
    Non rimanerci troppo male di questo ragazzo. Non rifartela con te stessa, perchè non sei tu la colpevole, non sei tu quella sbagliata!!!!!! E sono seria, credimi.
    ... La fatica di fare quelle piccole azioni quotidiane l ho provata... Persino le scale divennero impossibili da fare per qualche settimana... Poi però con uno sforzo tutto è tornato verso la normalità.
    Non ti arrendere mai, non sei condannata alla imperfezione. Tu sei perfetta con i tuoi difetti.
    Non esiste uomo o donna perfetto/a veramente. È Soltanto un' immagine illusoria che da la società... Non farti illudere da Lei, Lei è una grande stronza, ti fa desiderare ciò che non potrâ mai darti........

    Ti abbraccio forte.
    Ps. Io non sono perfetta. Io sono completamente difettosa! Ma questo non significa che sia da buttare via... C è solo da lavorarci un pò nella s montatura, negli ingranaggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di lui mi interessa davvero poco ti assicuro, però lui è il prototipo degli uomini che conosco.... i loro occhi comunicano solo una cosa "scappare all'istante! mettersi in salvo!".

      Dopo 26 anni cominci a pensare che forse un po (Tutta) di colpa ce l'hai!

      PS: spero che tu riesca presto a sistemare gli ingranaggi! E a partire veloce come prima! ;)
      Un abbraccio

      Elimina
  6. La perfezione è ciò che vediamo sempre negli altri e mai in noi stessi... è un concetto astratto, irreale e spesso... invalidante.

    Ispy 2.0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un ossessione! l'unica cosa a cui riesco a pensare: fare paragoni, confronti persi in partenza, osservare gli altri e giudicare me, pensare a quanto sia sbagliata.... questa è la mia vita!

      Elimina
  7. Io per solitudine, chatto e capita spesso di parlare con qualcuno e appena inizio con le mie menate questi si stufano..ma li capisco perchè spesso la gente vuole svagarsi e non sentire una depressa come me. Per cui ho imparato a tenere x me le mie paue.
    Mi spiace davvero per come si sia comportato, posso solo dirti che spesso si presentano per quello che non sono.
    La sua risposta mi ha fatto male, e immagino a te quanto possa aver fatto male.
    Non lasciare però che uno stupido qualunque, di cui non conosci quasi nulla, possa renderti triste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alexandra, no come ho detto me ne importava davvero poco anzi niente, per cui non ci sono stata male... ;)
      Grazie per essere passata e per il commento!
      un abbraccio

      Elimina
  8. Ciao! Volevo diti che ti ho nominato sul mio blog per il liebster award! Passa a trovarmi! A presto
    http://mikygoesvegan.blogspot.it

    RispondiElimina

Direzione sconosciuta © 2014