lunedì 2 febbraio 2015

Sono in piena fase adolescenziale

Ieri sera festa di una mia amica, a casa sua, niente di particolare, ma la compagnia era ottima, insomma mi sono divertita.

Ho mangiato un cucchiaio di cous cous, verdure grigliate e un pezzettino di parmigiana, niente torta o dolci.

C'era un ragazzo, un suo amico, non lo conosco bene, ero uscita a fumare una sigaretta, lui è uscito dopo di me, faceva tanto freddo e stavo per rientrare, mi ferma e mi chiede chi di due nostre amiche comuni trovavo più simpatica...
Ma che domanda è?!
"Sono tanto carine tutte e due!"
"No dai dimmi la verità chi è la più rompi scatole?"


Ero sulla soglia di casa, torno fuori a parlare con lui, mi chiude la porta dietro le spalle che avevo lasciato aperta e continuiamo a chiacchiere del più e del meno fino a che arriva un altro nostro amico comune e torniamo tutti dentro.

Forse la storiella più stupida del mondo, ma allora perchè non faccio altro che analizzare la sequenza?!
Perchè mi sento così sola da dovermi attaccare a queste cazzate pre adolescenziali per riempirmi la vita, perchè vorrei che mi avesse chiesto il numero, perchè sono un mostro e in realtà lui voleva solo parlare, perchè analizzo una cosa senza valore, perchè nessuno mi vorrai mai.
Perchè mi sento sola.

Perchè oggi vorrei solo piangere.

Perchè mi illudo di poter avere una persona accanto a me.

Perchè sono una povera illusa e mi faccio tanta tristezza da sola, perchè vorrei essere una ragazza normale, così avrei potuto chiedergli io il numero oppure contattarlo in altro modo.

Perchè a 26 anni costruisco castelli di carte fondanti sul niente.

Perchè ho questa cazzo di malattia genetica e nessuno vorrai mai stare con me!

17 commenti:

  1. Siamo donne, credo che poco importi l'età: 15, 20, 25, 30 anni.. che importa?
    Se un ragazzo ci prova con noi passiamo le giornate intere a analizzare ogni singolo movimento, ogni singola parola, ogni sguardo.

    Tu, come tutte le persone su questa terra, meriti la felicità e meriti qualcuno che ami stare al tuo fianco.
    E quel qualcuno arriverà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mh nn ci credo molto a questo arrivo.
      Grazie cmq per il tuo commento! :)

      Elimina
  2. Mi hai fatto piangere... Perchè pure io mi sento esattamente come te....
    E di anni ne ho anche io (purtroppo!) ... Tra pochi giorni saranno 22. un enorme amarezza contornata da una assordante solitudine...


    Ti stringo forte... Perchè in questi momento sò davvero quanto ci sarebbe bisogno di un abbraccio interminabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. é vero a volte c'è bisogno solo di un abbraccio, propria come ora!
      Vorrei dirti che sei più giovane e vedrai che le cose si sistemeranno ma in realtà oggi ti dico che non importa quanti anni una persona abbia, sentirsi tristi non dipende dall'età.. posso solo dirti che ti capisco benissimo e ti sono vicina!

      Elimina
  3. Quando ci si sente soli ci si attacca a queste cose. Lo so.
    E non è detto che queste situazioni non portino a nulla.
    Sii positiva.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero anche se considerando la mia condizione nn credo accadrà.
      L'importate è conoscere i propri limiti e io so molto bene quali sono sono i miei! :)

      Elimina
  4. Manca la serenità, la possibilità di lasciarci andare e di lasciare andare le cose così come vanno, senza alcun tipo di turbamento.

    Capisco bene le tue 'analisi' mentali, i tuoi 'studi': anche io quasi sempre mi comporto così. E comprendo altrettanto bene il dolore che ne consegue: la coscienza di non riuscire a stare bene, di non lasciare da parte alcun dettaglio perchè qualsiasi cosa è importante per convincerci di non essere amabili.

    Se solo imparassimo a sentirci di meritare affetto a prescindere dagli altri..sarebbe sicuramente più semplice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse sarebbe più semplice... ma quando senti che davvero non lo meriti, che non potrai mai riceve niente semplicemente perché sono sbagliata, allora come si fa?!

      Elimina
  5. Tranquilla, io ho giusto 3 anni meno di te, ma su questi lidi ci passiamo tutti prima o poi. Cerca di far perno sulla tua persona, e vedrai... cambierà il modo di vedere le cose. ;)

    Ispy 2.0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ispy 2.0, grazie per le tue parole, hai ragione dovrei almeno provarci! :)

      Elimina
  6. Mi ci rivedo molto in questo post. Ma non è la malattia genetica (che non so quale sia) che ti impedisce di "chiedere il numero" o vari...è l'insicurezza che deriva da questa e la bassa autostima. Osa di più, non abbiamo nulla da perdere, solo da guadagnare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da perdere c'è la propria autostima già bassa,l'eventuale rifiuto e darsi ancora una volta la prova della propria inadeguatezza.... no io preferisco restare ferma così e aspettare che questo schifo passi!

      Elimina
    2. Guarda, anche se diventassimo magre, muscolose e bellissime....saremmo sempre con la bassa autostima e la paura di osare. Capisco che sia difficile, ma ogni tanto, buttandola sul ridere potresti provare a tipo chiedere il numero, o chiedere di bere qualcosa insieme....poi se ti dice di no non è un problema, l'avevi messa sul ridere e quindi puoi fingere di star scherzando o simili...io spesso faccio così xD Ogni tanto mi sento un po' "pagliaccia"...però c'è da dire che io non cerco un moroso, quanto un po' di amici, quindi forse è per questo che oso di più

      Elimina
    3. é un buon consiglio, ma per il momento non me la sento di farlo! Troppa paura... aspetto ancora un po nel mio angolino sicuro! ma grazie per il tuo consiglio davvero! :)

      Elimina
  7. Enjoy little things.
    Lo ripeto di continuo a decine di persone, forse solo per ricordarlo a me stesso ogni istante che passa.

    Quando siamo giù è importante trovare qualcosa a cui aggrapparci per fingere di star bene.
    Anche quando pensiamo che dovremmo meritare anche noi un po' di felicità, vediamo tutto andare male e la vita degli altri che sembra il nostro sogno.
    Nella vita vera, quasi tutti stanno male ma non riescono a darlo avedere per paura di mostrarsi troppo deboli.

    Sii forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questi giorni ho dimenticato come si fa ad essere forti... spero mi torni la memoria al più presto!

      Elimina
  8. Riesco a comprendere perfettamente il tuo stato d'animo, perchè a me capita la stessa e identica cosa... ci basta una piccola attenzione per illuderci che contiamo davvero qualcosa per quella persona che ci sta parlando... a volte è realmente così, altre volte lo fanno solo per passare il tempo, non rendendosi conto di quanto potesse essere importante per noi quell' istante..
    Ciononostante devi sapere che non sei sola, che arriverà il momento in cui finalmente qualcuno ci starà accanto, che tutto passa, e che devi solo avere pazienza...
    Ti stringo forte!

    RispondiElimina

Due pesi e due misure

Perché ogni volta che sbaglio non riesco ad accettarlo? Penso che sia la cosa più grave del mondo Eppure agli altri giustifico qualsiasi c...