venerdì 1 gennaio 2016

É solo il primo giorno del 2016

Per il 2016 vorrei sono una cosa...

Essere normale, fisicamente innanzitutto e sopratutto...

Voglio avere i capelli, lunghi mossi e rossi come erano i miei... al sole diventavano infuocati... erano bellissimi di un bello che ucciderei, ruberei, picchierei, devasterei pur di averli ancora

Vorrei non avere più ferite addosso, che fanno male che devo medicare ogni cazzo di giorno e fosse per me lascerei stare aspettando di morire...

Vorrei essere magra, vorrei essere capace di non pensare al cibo 24 ore al giorno. Vorrei non ingozzarmi più, non buttare tutto dentro aspettando di sentirmi piena e riempita... vorrei poter mangiare una mela al giorno come fanno alcune di voi e sentirmi sazia.

Sono un mostro, una creatura che non merita niente perchè sono orribile... vorrei staccarmi la pelle e bruciare, scomparire e poi morire....

Sono un mostro

Sono un mostro

Sono un mostro

Sono un mostro

Sono un mostro


Aiuto, vi prego.

2 commenti:

  1. Anche io ho un desiderio simile: essere normale. Che poi, cos'è la normalità? Chi è normale? Chi mangia una mela al giorno no, non lo è. La magrezza nulla ha a che vedere con la normalità, l'essere perfettamente sani neppure. Forse la normalità è una condizione mentale, d'accettazione e serenità, forse è un'utopia. Ad ogni modo condivido il tuo desiderio e ti auguro un anno speciale!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Offenderti e continua a ripeterti di essere "sbagliata" non ti porterà ad ottenere ciò che desideri. Compiangersi non aiuta, bensì ci spingi ancor di più nella buca, donandoci ulteriore stanchezza per poter risalire.
    Sono certa che non sei così sbagliata come credi, incomincia a credere in te stessa nelle piccole e banali cose!
    Poniti questo obiettivo nel 2016 senza farlo più rimanere un desiderio nel cassetto.

    Ti auguro un anno pieno di serenità e cose belle.

    RispondiElimina

Due pesi e due misure

Perché ogni volta che sbaglio non riesco ad accettarlo? Penso che sia la cosa più grave del mondo Eppure agli altri giustifico qualsiasi c...