Quando meno te lo aspetti...

Scendo dal treno... l'attenzione si sposta su un ragazzo... ah però che bello... lo guardo meglio... ma aspetta un attimo… è proprio lui impossibile!!


Invece si è possibile... il mio primo amore, o meglio il primo rifiuto!
Provava forse qualcosa per me, lo sentivo, ma sentivo anche la sua incapacità di andare oltre l'aspetto fisico!
Ha riso di me e del mio affetto per lui ma mi sarei buttata nel fuoco pur di stare con lui, avrei fatto qualsiasi cosa...
Piangevo giorno e notte, mi sentivo sbagliata, mi sono data la colpa di tutto!
Se solo fossi stata normale lui mi avrebbe amato, se solo fossi più bella mi avrebbe baciato, se solo fossi sana lui sarebbe il mio ragazzo... è colpa mia!
Io avevo 17 anni, lui idem... una settimana esatta più grande di me... mi sembrava bellissimo, ed oggi anche di più...
L'ho visto in lontananza... lui non si è accorto di me... io non l'ho chiamato... forse perché non mi andava di sentirmi di nuovo la ragazzina imbranata che gli confessa quanto gli vuole bene...
La mia ossessione è durata due o tre anni, con lei è iniziata anche la depressione, che solo una psicoterapeuta è riuscita a placare!
L'ho incontrato oggi e mi sono detta la stessa cosa di 10 anni fa.... se solo fossi sana lui mi avrebbe voluto bene davvero!

8 commenti:

  1. Voler bene a qualcuno (addirittura amarlo) dovrebbe significare di accettarlo nonostabte i suoo difetti, i suoi limiti. L' affetto viene dal cuore ed é quel sentimento che ti fa apprezzare l' altro evidenziando tutti i suoi lati positivi, mettendo da parte il resto.
    Mi rendo conto che nella realtá molti si soffermino sulla fisicita,sull' apparenza estetica... dopotutto l' ideale di perfezione esteriore la troviamo ovunque attorno a noi...
    Io credo che tu sia splendida e vorrei che tu sentissi quel bagliore che hai dentro e intorno a te... scagliarsi contro noi stessi fa peggiorare soltanto...
    Ti abbraccio! Grazie di avermi pensato ultimamente. Mi ha fatto un piacere enorme!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io quel bagliore non lo vedo :)
      Un abbraccio a te <3

      Elimina
  2. Io credo che se dovessi vedere la persona che anni fa mi ha fatto soffrire e arrivare a quella che sono ora, avrei un mancamento..
    Chissà che emozione che hai provato..

    RispondiElimina
  3. Vedo migliaia di persone ogni giorno.
    Alcune periodicamente, altre una volta e basta.

    Ti soprprenderesti notare quanto poco le persone si affidino agli occhi in realtà e quanto si lascino trascinare dalle emozioni.

    Lo si può chiamare legame, la si può chiamare chimica, lo si può chiamare colpo di fulmine, non ha importanza.
    Quando capita, a nessuno importa l'aspetto fisico. Importa solo ciò che gli occhi vedono attraverso le emozioni.

    Questo per dire che non sei tu ad essere sbagliata. Semplicemente non è lui ad essere adatto a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sempre pensato il contrario... essere troppo poco per lui :)
      Non ho considerato altre opzioni :)

      Elimina
  4. Credo che quello che ti sia successo dipende poco dall malattia, bensì da una dinamica consolidata e più comune... Non era quello giusto per te, semplicemente. E poco c'entra l'universo o le frasi fatte...uno che ride dei sentimenti altrui, soprattutto a 17 anni, deve ancora crescere un bel po'. Ci sono persone che dal fuori diremmo perfette, bellissime o bravissime che restano scottate esattamente come te (una mia amica, bella come una fotomodella francese, è stata da poco lasciata sull'altare, perché considerata "inadatta a lui").
    Purtroppo la.combinazione giusta ci deve capitare...finché non arriva tutto il resto è solo un paio di scarpe troppo strette, anche se di Manolo Blanhik.
    Ti stringo forte, Indefinita, tu sei molto più di quello che vedi in te stessa :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È che io non vedo nulla di Buono in me :)
      un abbraccio G :)

      Elimina

Direzione sconosciuta © 2014