lunedì 23 ottobre 2017

Sbagliare è umano... Ma non per me

Forse ho fatto uno sbaglio sul lavoro.. in realtà non ne sono certa e, nell'ipotesi in cui abbia sbagliato,quanto grave sia.

Ho fatto presente al capo ufficio, che sinceramente non credo abbia capito molto e cmq ha detto che non sa come poter fare per sistemare le cose.

Io invece non riesco a dormirci la notte, mi sento un ansia addosso che non ve la so descrivere. So bene che deriva dal fatto che vorrei essere perfetta e quando queste cose mi fanno rendere conto che non lo sono, cado nella disperazione più totale.

Se tutti possono sbagliare, perché io non mi perdono mai nulla? Perché non mi dico mai brava?

4 commenti:

  1. Tesoro, capisco l'ansia
    Nel mio vecchio lavoro alcune cose particolarmente stressanti me le sognavo anche la notte

    Rilassati che una soluzione a tutto si trova.

    Bacio

    RispondiElimina
  2. Uh l'ansia!!!
    Brutta bestia: la conosco così bene!
    Ho fatto incubi che ancora mi porto dentro.

    Si sbaglia perché si vive, dicono i saggi.
    Quando si commette un errore, va riconosciuto e si cercano soluzioni.
    Tutto qui.

    RispondiElimina
  3. Con l'età io sto imparando a star più sciolta, a vivere più serena anche quando sbaglio o non faccio quanto o come vorrei. È la vita che tu porta poi a cambiare. Coraggio!

    RispondiElimina
  4. c'è una cosa che va imparata, ma ci vuole pazienza...
    sbattersene
    non è una questione di menefreghismo, ne di superficialità, ma di preservazione della propria sanità mentale, ed è parecchio parecchio importante

    RispondiElimina

Per il momento stop

Dopo la sua morte non sono più la stessa, mi manca da morire e mi sento sola come mai prima. Mi manca avere Luca vicino, mi mancano le sue ...